venerdì 28 ottobre 2016

Chiamala con il suo nome...



In questo post vorrei parlare di progetti,
vorrei parlare di speranze e sogni sul futuro...
Vorrei ma non riesco a farlo con naturalezza
e serenità ...

Ci provo lasciando da parte le emozioni
o forse l' unica emozione che mi sta
accompagnando in questi giorni...
La chiamo col suo nome
"Paura" oppure "Panico".
Il terremoto che ha colpito le Marche
ha ferito anche gli animi, non solo il territorio!
Noi siamo stati spettatori, chiamatela fortuna, 
abbiamo
subito solo un forte spavento
anche se vicinissimi alle zone devastate.

Andare avanti con fiducia, questo è quello
che mi viene da dire a quelle persone
che hanno perso tutto.


Ora mi distacco un pò!!
Lo faccio tornando al mio blog con un pensiero positivo!!

....E da un pò che non conto più i giorni o addirittura
le settimane che passano dai post precedenti...
Il trasloco, il lavoro, la famiglia, la casa...
Ogni cosa che ci gira intorno occupa una
fetta importante della nostra vita.
Questo vale per tutte noi bloggers credo...,
però il blog è il mio primo amore
e anche se in passato ho pensato
di chiudere per sempre questo 
mio diario personale alla fine
mi sono detta che non era importante
vedere crescere i followers ma quello che
volevo esprimere e finché potrò la farò
e scusate il gioco di accenti!!
Ho sempre detto che la creatività
ha molte facce ed io devo
sperimentare tutto ciò che mi incuriosisce.

Purtroppo non si riesce a fare tutto e non
ci basta una giornata per tutti i progetti
che abbiamo in testa e per un pò li
accantoniamo...

Invece qualche progetto lo
portiamo avanti nonostante tutto
perché guardiamo avanti e vogliamo
pensare che niente possa intralciare i
nostri sogni ed il nostro cammino!

Questo è il mio, nelle foto ci sono solo alcune fasi
della lavorazione, credo che già
si capisca cosa sto facendo
ma il progetto finito lo pubblicherò più avanti
in un altro post!
















Adesso vi saluto e vi ringrazio per i commenti
lasciati nel mio post precedente!!
A presto!!

16 commenti:

  1. Immagino lo spavento non ci sono parole solo grande amarezza. Sì intravvede un'insegna... già mi piace

    RispondiElimina
  2. Direi un'insegna...sono sicura che finita sarà bellissima, già si vede con quanta cura l'hai realizzata!

    RispondiElimina
  3. Credo anche io che sia una splendida insegna... e si vede che la stai preparando con tanto amore! Aspetto di vedere il lavoro finito. Un abbraccio, Ivana. :-)

    RispondiElimina
  4. Ciao cara Assunta sono contenta di sapere che state bene...Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ciao Assunta, posso immaginare lo spavento che vi assalito anche solo a sentire le scosse.

    Dalle foto si intravede una insegna, quella di una SARTORIA ... la tua?

    RispondiElimina
  6. :) Innanzi tutto un abbraccio forte carissima amica....con il cuore. Circa il tuo progetto....wow! in bocca la lupo!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Ti capisco io l'ho vissuto nel 2012 e sono ancora fuori casa .. in più essendo volonataria so il dolore e il terrore che si vedano nelle persone..
    Ti auguro una domenica più serena anche se gli ultimi avvenimenti non aiutano ..
    Bellissimi lavori complimenti ...
    Baci Vero

    RispondiElimina
  8. bellissima la scritta....
    bacioni simona

    RispondiElimina
  9. Ciao Assunta, si il terremoto spaventa anche me e ieri mattina si è sentito forte anche a Roma....ho preso in braccio la mia bimba che dormiva accanto a me e sono corsa fuori di casa...che paura!!!! Per quanto riguarda la scritta devo dire che promette molto bene...buona settimana....kiss!
    Serena

    RispondiElimina
  10. Per lo spavento, posso solo immaginare, visto che non l'ho vissuto di persona. Ma le paure, già solo guardando la tv, sono anche nell'animo di chi è lontano. Tra l'altro, anche io abito in una zona ad alta densità sismica (Sicilia Orientale).
    Mi auguro veramente che ci si possa risollevare.
    Per il lavoro, immagino anche io. Tra l'altro ho visto che hai il pirografo della Lid'l, come il mio.
    Attendo.
    Un bacio!!

    RispondiElimina
  11. Posso capire la tua paura ci siamo passati 4 anni fa e ancora oggi certe vibrazioni fanno tornare in mente quei momenti. L'insegna mi piace già ora complimenti

    RispondiElimina
  12. Ti sono vicina....non chiudere il blog, non rinunciare ai tuoi sogni! un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Penso di aver capito cosa stai preparando... Mi sa un'insegna! aspetterò il lavoro finito! A presto...

    RispondiElimina
  14. Forza e coraggio ,bisogna credere nei sogni!!!Sono curiosa di vedere la scritta !!!

    RispondiElimina
  15. ho letto solo ora....e avendolo passato so cosa stai provando....dopo il passaggio del sig. T (come lo chiamo io) si rimane frastornati e fuori dal normale quotidiano per un pò....per tutto il resto...speriamo che smetta in fretta e che il governo prenda decisioni corrette....

    RispondiElimina

La creatività è in ognuno di noi...Lascia un segno del tuo passaggio nel mio blog, io ricambierò il favore, perché la creatività ha bisogno anche di questo!!